mercoledì 24 ottobre 2012

Vedi Berlino e poi muori. O te ne torni a casa...

Della serie "in questo periodo un sacco di cose carine stanno giungendo al termine", sono appena tornata da Berlino e con quest'ultima (chiamiamola) fatica, si conclude la mia prima esperienza cinematografica internazionale.
Il fatto che io sia qui anzichè a bere birra gratis nella capitale tedesca non dice bene in effetti. Non per la birra gratis (ne ho approfittato a sufficienza in questi giorni, viva l'open bar!) ma perché solo gli esclusi dalla top 3 sono tornati in patria. Il che significa che siamo fuori, escluse, out. Ma arrivare fino a questo punto è già un grande successo, il concorso lo abbiamo vinto, il festival no ma tant'è.

L'idea di volare a Berlino per tre giorni mi eccitava da matti. Speravo di avere un po' di tempo per girare la città. Ora a chiunque mi chiedesse come l'ho trovata, prima di insultarlo risponderei che Neue Kantstrasse è molto molto carina. Sono stata praticamente solo lì, inghiottita da un programma rigidissimo e attività pressoché inutili.
Bypassiamo il primo giorno, che ho trascorso quasi per intero dormendo in una saletta buia dove invece avrei dovuto guardare dei film - orrendi - per la tv, mentre avrei potuto rimanere lì giusto il tempo di pranzare e poi andarmi a fare un giro per la città... avrei visto qualcosa di meno deprimente e patetico.
Il secondo giorno almeno sulla carta, sembrava più eccitante. Invece è stato più umiliante che altro. Ieri infatti abbiamo presentar e votato i nostri film. Lasciamo perdere quanto appaia ridicola l'idea di una giuria interamente composta dagli stessi partecipanti... il punto è un altro. In primis bisogna dire che la maggior parte delle persone con cui ho partecipato al concorso erano grandissime facce di merda. Io parto sempre ben predisposta verso gli altri e un dubbio comune che a qualcuno potrebbe addirittura sembrare ovvio a me non sfiora nemmeno. Non mi viene in mente che uno studente di cinema possa tirarsela anche solo un minimo... io non lo faccio, perché qualcun altro dovrebbe? Eh, invece si, per cui se all'inizio ero entusiasta all'idea di conoscere tante belle persone nuove, figuratevi quanto sia rimasta delusa nel rendermi conto di essere circondata da presuntuosi.
Insomma, quando è arrivato il momento di presentare il cortometraggio e sentire i commenti, volevo morire. O picchiare qualcuno, a seconda. Perchè io so benissimo di avere ancora molta strada da fare, soprattutto in confronto agli alti livelli di alcuni animatori presenti ieri e sono una che accetta le critiche. Le troiate dette per dire no. Quindi posso sopportare che qualcuno non apprezzi la musica, che qualcuno la trovi invadente all'interno della storia, che altri trovino le animazioni poco chiare e che qualcosa vada modificato e migliorato... voglio dire, se dieci persone mi fanno notare la stessa cosa AVRANNO LE LORO RAGIONI, FORSE E' MEGLIO ASCOLTARLI!!! Però quando sento che "l'animazione poteva essere tranquillamente evitata, la storia vive da sola" solo perché non ti piace l'idea dei ballons o che "le tre situazioni sono indipendenti e vivrebbero tranquillamente l'una senza l'altra", mi viene da pensare che non avevi niente da dire ma volevi parlare per forza.
L'importante è che certi commenti atroci non sono stati fatti solo a noi. La cosa ch mi ha un po' ferita se vogliamo, è la competizione forte presente in molti altri ragazzi, cresciuta a dismisura non appena siamo entrati in quella sala e dimostrata dalle occhiatine di superiorità che lanciavano a me o ad altri. So che non sono così brava ok, dovrebbe farti sentire meglio visto che sei inconsolabile perché "forse torno a casa domani"... non facciamone un dramma, io ho il culo poggiato sulla mia bellissima sedia rossa in una stanzetta di Milano, non vincerò nessuna targhetta ma non mi sto certo strappando i capelli dalla disperazione... ieri sera ero brilla esattamente come i vincitori, allegra come loro, loquace e anche contenta perché da ubriachi alcuni riescono anche a sembrare simpatici... andrà meglio la prossima vota. Nel frattempo vedo di farmi il culo così diventerò bravissima e sbancherò al prossimo festival.

Ad ogni modo, visto che ve l'avevo promesso, pigiate qui e vedrete il nostro cortometraggio e in caso, siate assolutamente spietati e sinceri nei commenti. E visto che sono una persona sportiva, vi invito a guardarli tutti perché sono davvero molto carini!
I vincitori però sono
questo, questo e questo.

18 commenti:

  1. Ma magari alcune non erano critiche ma solo considerazioni... comunque: finalmente l'ho visto! L'idea non è male, forse ci vorrebbe un climax maggiore per arrivare alla crisi tra i due, per poi riappacificare le cose nel finale.
    Per i tre vincitori: noto che tutti e tre sono film in costume e anche realizzati molto bene. Quello di Biancaneve è carino, quello del mago è abbastanza prevedibile e non è che il mago non capisca, ma proprio IGNORA la ragazza, il terzo all'inizio mi è sembrato che non fosse proprio sulle differenze linguistiche quanto sulle distanze, ma in effetti entrambi hanno bisogno di un terzo per comunicare per cui ci sta.

    Ma quindi fai il Centro sperimentale a Milano? Ma lì non c'è il corso di Fiction? pensavo facessero solo sceneggiatura non anche animazione. Io ho fatto quello a Chieri (ora a Torino)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, ti assicuro che quelle due critiche segnate erano semplicemente gratuite. Il suggerimento di eliminare le animazioni arriva da una persona che ha cercato in tutti i modi di ostacolare il progetto perché non soddisfaceva il suo gusto personale... sulla musica sono d'accordo, sulle animazioni poco chiare anche (molti mi han fatto notare che alcuni disegni sono fraintendibili e questo è un problema da risolvere...)
      A me i tre che hanno vinto sono piaciuti da morire, l'unica critica andrebbe a quello degli scacchi, perché secondo me non azzecca bene il messaggio... però ho amato anche quello per l'idea, per i costumi, gli attori...

      Però non faccio il centro sperimentale. Qui a milano c'è un corso di cinematografia d'impresa e videomaking, il corso che ha frequentato la mia amica con cui ho partecipato (io sono una partecipante secondaria infatti). Volevo iscrivermi anch'io a chieri ma alla fine ho deciso di rimanere qui e ho trovato un altro corso alle civiche...

      Elimina
  2. Carota, ma ascolta, perchè non mi mandi via mail il link del corto così lo vedo, lo recensisco e facciamo un'intervista come ho fatto con gli altri giovani registi che sono passati dalle mie parti?
    Fammi sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, ne parlo con la mia socia poi ti mando una mail. In caso anche lei sia d'accordo inizio col dirti GRAZIEEE!!

      Elimina
    2. Figurati, per me è un piacere pubblicizzare sul mio blog giovani registi!
      Se la tua socia è d'accordo vi recensisco il tutto e posto anche una doppia intervista!

      Elimina
    3. La socia è d'accordo! Ti scrivo via mail...

      Elimina
  3. a me è piaciuto, soprattutto l'idea dei ballons (si chiamano così?)
    però tornaci a berlino, e goditela con calma perché è proprio una città da vivere.
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metiu io sono una viaggiatrice disperata, a berlino per fortuna ci son già stata l'anno scorso e me la son girata per bene con un debito di sonno che non ti dico... ovviamente bisogna replicare.
      Grazie, esattamente ballons :D

      Elimina
  4. MA BRAVAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA carotina mia!!
    che orgogliosa che sono che ti sei fatta cmq valere in mezzo a quegli sbruffoncelli.

    e poi, io faccio tipo cuore di mamma, e ti dico che oggettivamente il tuo corto è bellissimissimo e mi è piaciuto tantissimo.

    e io che non me ne intendo una cippalippa, le animazioni le ho capite perfettamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAAAAAAAAAAAZIEEEEEEEEEEE! Pam sei un tesoro. Intanto son carica per il prossimo :p

      Elimina
    2. al prossimo, spacchi tutto.
      (se vuoi, vengo a farti il tifo)

      Elimina
  5. ciao ho trovato il tuo blog per caso mentre giravo per il web...se ti va passa da me potremmo seguirci a vicenda...mi farebbe piacere...mi piace molto il tuo blog:)
    sono contenta per te andrò subito a vedere il tuo corto:)e poi ti dirò come la penso:)

    http://thecherrybombdiary.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della visita cara, vado a farci subito un salto :)

      Elimina
  6. per ora ho visto il vostro, gli altri non si caricavano, pertanto opinione parziale ;)
    molto carino!
    Berlino mi manca, devo rimediare!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Berlino manca anche a me... vorrei potermela vivere come ho fatto la prima volta...

      Elimina
  7. berlino mi è rimasta nel cuore, detto questo il tuo corto mi + piaciuto davvero tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Prossima meta Londra, poi Berlino per forza, stavolta come si deve!

      Elimina