lunedì 23 aprile 2012

Ci Vi Di

Non che il post di prima necessitasse di una continuazione, volevo solo dare una dimostrazione pratica di come le vicende s'intersechino in maniera imperterrita e fastidiosa e di come io sia bravissima a fomentare tutto il processo distruttivo.
Da giorni, se non settimane, sono persa via in mille cose che oltre a occuparmi buona parte della giornata, fracassano la mia autostima a martellate: da un lato ho a che fare con l'ormai noto professore di sceneggiatura il quale, non contento della totale assenza creativa provocata in noi studenti, ha deciso di stimolarmi sbriciolando e sputando sopra ogni mia timida e (forse anche) valida idea. Nel migliore dei casi si diverte a trasformarle in siparietti pornografici. Nel peggiore mi insulta.
Dall'altro dovrei consegnare un progetto (un grosso progetto) tra una settimana e il poco tempo che avrei per farmi venire l'idea geniale lo occupo andando a lezione o rispondendo a mail di altri professori che mi tartassano
  - Allora? A che punto siete? Mi mandate qualcosa che non ho ancora ricevuto nulla? Ma che ne dite di questo, questo... questo...
Almeno loro non ci insultano, ecco.
Ma diciamo che, non contenta di ridurre la vita sociale a due giorni la settimana e qualche telefonata veloce ogni tanto, rimandare cose che vorrei tanto fare (ma forse è meglio di no, quindi alla fine va bene così), non riuscire più ad andare a correre e farmi cazziare dai miei perché

 - Ti abbiamo preso l'aggeggio per gli addominali e tu non lo usi mai!!!

... dicevo, non contenta di tutto ciò, l'altra sera, chiacchierando amabilmente con un nuovo amico conosciuto il giorno prima, ci attacchiamo ad un viaggio mentale suo risalente sempre al giorno prima e iniziamo a fantasticare.
Forse perché è un figaccio, forse perché io sono profondamente scema, forse entrambe le cose, mi viene un'idea e non riesco proprio a starmene zittina:
 - Ma daaaaaai! Che cosa bella, dovremmo assolutamente trasformarla in un'animazione, sisisi collaboriamo dai!
Ma che cazz... perché, dopo aver smaltito questa catasta d'impegni, vorrò mica sentirmi vuota e inutile?
Da, ci rivediamo nel 2030!

8 commenti:

  1. pure io avevo un prof che ci insultava ( cose tipo "teste di ca..." ) però quest'anno ha iniziato con i tranquillanti ed ho preso 30 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, il mio avrebbe bisogno di qualcos'altro... :(

      Elimina
  2. difffffffficilissimo uscire dal tunnel dell'entusiasmo da inizio avventura. progetto, sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giuro che la prossima volta imparo la lezione (mi hanno detto...)

      Elimina
  3. beh ovvio, lo fai solo perché è figo!

    RispondiElimina
  4. beh se è un figaccio.... vale la pena far ogni tipo di progetto..... ;)

    RispondiElimina