martedì 29 maggio 2012

Un po' come l'amore...

Il troppo lavoro rende scemi e felici allo stesso tempo. Un po' come l'amore. Devo ricordarmelo la prossima volta che mi ritroverò a piagnucolare per i lunghi sabati sera - ormai troppo frequenti - passati in compagnia del mio attuale fidanzato Photoshop.. a volte lo tradisco con Flash. Ah i fratelli Adobe. Che ragazzaccia che sono!

Dicevo, il troppo lavoro rende scemi e brucia i neuroni, ma almeno finché non sono i tuoi neuroni a bruciare, puoi sempre ridere delle perle di saggezza maturate attorno a te:

Il Pollice Opponibile:
CdS incoraggia un amico a compiere un'operazione facile, elementare quasi:
 - Dai caro, ce la puoi fare, hai il pollice opponibile!
Dal fondo dell'aula CLR, una ragazza scartata a XFactor che ha pensato di ripiegare sull'animazione si esprime:
 - Io ce l'avevo da piccola!
CdS: - Cosa avevi da piccola?
CLR: - Il pollice opponibile!
Ecco giusto, da piccola. Ora di sicuro non c'è più!
Mara, per me è no!

I bambini e la droga:
Si discute di quanto ormai gli adolescenti si avvicinino presto al mondo della droga.
CdS: - Ragazzi che brutto, un giorno mentre passeggiavo in un parco ho visto delle dodicenni che scaldavano coca e sniffavano il vapore. Stavo morendo
Firefox (quella bella): - E ci credo tu hai l'asma...!
-______________________________________-

Vitamine particolari:
Oggi - eh si, questa è fresca di giornata! - nel bagno durante la pausa sigaretta, CdS finisce di bere il suo succo disgustoso. Sulla confezione ci sono un sacco di frutti immersi in tanti bei cubetti di ghiaccio.
Amica wacca prende in mano la bottiglietta e la osserva.
 - I C E? Che succo è... io sapevo che esisteva l'A C E... Arancia, Carota... E... I C E... cos'è, la versione stupida dell'ACE?
CdS le ha lanciato la bottiglietta in testa.


Razzismo involontario:
Tempo fa, mi presento a scuola tutta agghindata per andare, più tardi, a non so quale laurea: vestitino nero, collant nere, coprispalle nero, stivali neri. Al buio mi sembravano tutti uguali... 
In bagno, durante la pausa sigaretta, Firefox (sempre quella bella), mi fa notare come le mie collant blu scuro stiano male con il resto della mise.
Un ragazzo di colore entra nel bagno e si mette a fumare alle nostre spalle. Lo vedo, mi rigiro e do un'occhiata ai collant. 
 - Io odio i neri! - esclamo.
Silenzio. 
Mi giro...
Mi rigiro...
*gesticolando* - Cioè, al buio sembrano tutti uguali... ehm... poi ti accorgi... che le calze sono blu scuro... il vestito è marrone... quest'altro invece è più sul verde... ehm... cioè, a voi... non succede mai?

Adesso poverino mi saluta sempre. Non l'ho combinata così grossa dai. 


7 commenti:

  1. Uhauhauahuahu che bellissimo post!!!
    Divertentissima :)

    RispondiElimina
  2. Devo dire che anche voi siete circondati da volpi eh? :) La mia preferita è quella del pollice opponibile

    RispondiElimina
  3. Giuro che sono piegata in due!!!!!!!!!!!!!!!!

    La mia preferita è l'ultima!! Degna di un film!!!:)

    RispondiElimina
  4. ahahah è per questo che li amo così tanto (e li odio anche... ). Il break me lo prenderò più o meno tra una settimana ma già prevedo crisi d'astinenza

    RispondiElimina
  5. Mwahahahah, sempre più stima.

    RispondiElimina
  6. Sweetie I`m watching your blog for a while! Maybe you wanna follow each other? just announce me :X

    FashionSpot.ro

    RispondiElimina