domenica 22 dicembre 2013

Dalle anabole a mamma oca: il linguaggio criptato dei messaggini

Oggi vorrei affrontare un argomento molto serio e attuale, soprattutto da quando gli smartphones hanno conquistato una porzione ben più che rilevante all'interno della nostra vita. Questi diabolici marchingegni ormai, ben lungi dalla loro originaria funzione di semplice mezzo di comunicazione, hanno assunto un ruolo fondamentale nelle nostre vite, permettendoci di compiere le azioni più disparate. Quello che solo dieci anni fa era un semplice telefono, oggi è anche una fotocamera, una macchina da presa, un elettrodomestico, il colonnello delle previsioni del tempo, un'edicola, un comodo dosaspaghetti, un soprammobile, un fermacarte, un fermaporte, un sasso.
In realtà la mia intenzione è ben lontana dal demonizzare i nuovi telefonini, bensì di porre l'attenzione su un componente fondamentale degli stessi, senza il quale l'utilizzo dello smartphone non creerebbe ilarità e risate più o meno scomposte.
Sto parlando dell'autocorrettore!
Da quando la tastiera qwerty ha reso obsoleto e inutile il sistema di scrittura intuitivo T9, ci troviamo davanti a un essere d'intelligenza superiore che vorrebbe correggere gli innumerevoli errori dovuti alla piccolezza dei tastini, ma più spesso finisce per sostituire termini giusti con altri del tutto sconnessi con il contesto e il senso della frase. Talvolta invece, dando il meglio di sé, ignora del tutto gli errori che dovrebbero essere corretti e sostituisce termini che invece credevi di aver scritto giusti. Altre volte invece decide di improvvisarsi veggente e completa parole che già scritte così avrebbero un senso compiuto. Ma avendo ormai dita rapidissime, noi non ci facciamo caso e inviamo il messaggio così come è stato scritto, creando così situazioni buffe e spesso imbarazzanti nei nostri amici i quali, se siamo fortunati, si faranno una sonora risata decidendo di volervi ancora più bene, oppure decideranno di smettere di parlare con persone insane e troppo fantasiose, lasciandovi soli a riflettere sulla vostra ignoranza. Ovviamente la cosa può assumere risvolti ben più imbarazzanti, specie se dall'altra parte c'è uno dei genitori (e ormai impazzano i siti di screenshot con frasi imbarazzanti spedite a mamma e papà) o, peggio ancora, qualcuno che magari vi piace che probabilmente, una volta decifrato il messaggio, deciderà di troncare a metà la conversazione, preferendo parlare con qualcuno un po' meno criptico di voi. 
A me è successo innumerevoli volte. Anzi, potrei dire che gli unici messaggi che escono puliti dal mio infallibile ditino siano quelli contenenti solo ed esclusivamente smile. E anche qui a volte ne piazzo qualcuno a sproposito. 
Del resto le prime volte che mi trovai faccia a faccia con una qwerty, decisi che on faceva per me e reimpostai la tastiera 3x4, finché LaQ non decise di sgridarmi pubblicamente. E fu così che mi piegai ai minuscoli tastini, facendo uscire parole mai viste e messaggi ancora oggi in mano a filologi e decifratori professionisti. Le mie compagne iniziarono a prendermi in giro, quindi a formulare ipotesi sul perchè di questa mia incapacità. Evidentemente "E' solo tonta!" non era una spiegazione plausibile. 
 - Ma lei ha un samsung, ha i tasti piccini...
 - Si ma anche le sue mani sono piccine...
 - Che cosa mai avrà voluto dire?
 - Che cos'è un vestito Chrysler*? 
 - Parlare con te e parlare con Zoidberg è la stessa cosa!
Erano le frasi più gettonate. E anche le più gentili. (quelle in verde sono di CdS, è giusto che sappiate)
Adesso per fortuna la loro abilità nel comprendere ciò che voglio dir loro ha raggiunto livelli altissimi!
Lascerò che le immagini parlino per me.



Non sto a chiedermi cosa avessi scritto prima dell'intervento dell'autocorrect. Ma almeno il suddetto ha avuto buona volontà


Qui invece mi sto ancora chiedendo come mai Kasanova sia diventato "massa oca", mentre "avrq" è rimasto impunito... 

Ad ogni modo ormai, oltre ad essere diventate delle vere e proprie esperte nel decifrare il mio linguaggio criptato, le amiche hanno smesso di insultarmi e spesso ringraziano per i momenti di gioia e divertimento che regalo al mondo!



Postilla Necessaria
Se qualcuno di voi si stesse domandando cosa siano le Anabole, provi - quando possibile - a prendere
in mano un samsung anteriore al Galaxy. Un telefono con la tastiera 3x4 e il t9. Ora digitate COCCOLE e lo scoprirete!


10 commenti:

  1. Quanto quanto odio nell'autocorrettore! Arrivo a sistemare una é accentata anche 5 o 6 volte prima che capisca che non è una voce del verbo essere!!! Comunque massa oca mi ha stesso XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaah se avessi ancora il vecchio telefono potrei sfagiolare perle inestimabili!!!
      Le e accentate! ODIOPROFONDOOO!

      Elimina
  2. Quel print screen natalizio lo porterò con me nella tomba.
    Quando sono triste lo guardo e rido per delle ore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XDDDDD ce ne saranno molti altri, ho come la sensazione!

      Elimina
  3. Alche l'iPhone non perdona!!! Auguri!!!

    RispondiElimina
  4. ahahahah, troppo vero!!
    io ho portato avanti una conversazione senza rendermi conto che invece di ALLEGRIA, avevo inviato ALLERGIA, al punto che mentre io ero allegra, l'altro si preoccupava per me, offrendosi di passare con i fazzoletti, senza che io ne comprendessi il motivo!!!...

    anabole per te!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahaah meraviglioso!
      Anabole anche per te!!!

      Elimina
  5. ti dico solo che le mie avventure col T9 sono celebri ancora adesso dopo 15 anni
    Buone feste cara

    RispondiElimina
  6. Ahhaha il massimo sono i miei sms da sbronza. Senza spazi. Tuttoattacato.

    RispondiElimina